La Banda Sinfonica Giovanile del Trentino nasce dopo un attenta riflessione sulle nuove tendenze musicali Internaziinali ed Europee del momento.
Il concetto di rappresentatività per il movimento bandistico provinciale è indiscutibilmente espresso proprio dai tanti giovani che in questi anni si sono avvicinati alla musica per banda.
Con questo progetto ci siamo rivolti proprio a loro, giovani strumentisti trentini dai sedici ai trent'anni che hanno manifestato la voglia di esprimersi ad alti livelli.
La BSGT non è solo il momento di massima espressione artistica per la Federazione ma vuole essere anche un esempio da imitare per le atre associate.
I progetti che vedranno impegnati questi musicisti per il futuro sono importanti ed ambiziosi, progetti che lasceranno un segno in ognuno di loro e scriveranno importanti pagine di storia della Federazione dei Corpi Bandistici della provincia di Trento.
La scelta di selezionare l'organico attraverso delle audizioni, includendo tuttavia  di diritto tutti coloro che sono in possesso di un diploma di Conservatorio, ci ha permesso di tarare il livello della banda secondo specifiche ben precise.
La scelta del direttore in fine è stata fatta valutando il progetto triennale a nostro avviso più interessante, con i maggiori spunti artistici e con le collaborazioni all'estero più interessanti.
In fine due parole sul nome scelto, non è stato il frutto di un ragionamento affrettato superficiale bensì vuole incarnare i valori di questo progetto. 
Banda e non orchestra perché quasi tutti i giovani vengono dai complessi bandistici dove si sono formati ed hanno mosso i loro primi passi, portano con se valori e passione.
Sinfonica perchè è una parola  che esprime non solo un concetto di alto valore musicale ma esprime l'armonia e le consonanze che ci devono essere in tutti i rapporti umani e sociali.
Giovanile, perché è ai giovani che ci siamo rivolti, come forza vitale e speranza futura per il movimento bandistico Trentino.
Trentino, perché abbiamo coinvolto tutte le forze che operano sul nostro territorio come forma di espressione culturale sociale di una terra che ha dato tanto  al movimento bandistico italiano.