NEWS E COMUNICAZIONI

LA WIND ORCHESTRA DI BRESCIA VINCE IL FLICORNO D'ORO 2016

VINCITORE.jpg

È stata la Brescia Wind Orchestra ad aggiudicarsi l'edizione 2016 del Concorso Bandistico Internazionale "Flicorno d'Oro". La competizione musicale si è conclusa  al Palazzo dei Congressi di Riva del Garda dopo che per due giorni 33 complessi bandistici provenienti da tutta Europa si sono sfidati a suon di note. 

In una Sala 1000 gremita di pubblico e con un tifo da stadio sono stati proclamati i vincitori delle varie categorie. Partendo dai più giovani - la categoria giovanile - il primo premio è andato alla Ferrari Schulblasorchester di Merano. Parla italiano anche il podio più alto della terza categoria con il primo premio assegnato al Circolo musicale Parteollese di Dolianova in provincia di Cagliari. Nel modenese, precisamente a Novi di Modena, è andato il primo premio della seconda categoria aggiudicato alla Società filarmonica Novese. La Brescia Wind Orchestra ha vinto il trofeo Flicorno d'Oro in quanto ha ottenuto il punteggio più alto nella categoria di appartenenza, la prima categoria. Alla tedesca Stadtmusikkappelle Wilten è stato assegnato il primo premio della categoria superiore mentre all'Orchestra di fiati di Valle Camonica è stato assegnato dalla giuria il primo premio della categoria eccellenza. 
 
Un Flicorno d'Oro quindi che sul podio delle classifiche parla in gran parte italiano. Forse è il segno di una lenta ma continua crescita della realtà bandistica del Bel Paese grazie all'impegno di una nuova generazione di musicisti e insegnanti che hanno saputo guardare a quei paesi del Nord Europa e di oltre Oceano dove la tradizione bandistica vanta le massime espressioni. Una soddisfazione anche per il direttore artistico del Concorso, Daniele Carnevali, che può essere inserito a pieno titolo tra chi ha portato avanti in Italia questa trasformazione delle bande musicali. 
 
Questa edizione del Flicorno d'Oro è stata presieduta dal compositore e direttore olandese Jan Cober affiancato da Bert Appermont, Thomas Doss, Felix Hauswirth, Thomas Ludescher, Paolo Mazza e Angelo Sormani. Una giuria di prestigio che ha messo il massimo impegno nell'esprimere i giudizi e le graduatorie. 
 
Il Concorso Internazionale Bandistico Flicorno d'Oro si conferma così, dal lontano 1992, come un importante momento di confronto tra complessi bandistici internazionali che vedono la partecipazione alla competizione come un'occasione di crescita musicale. Il concorso di Riva del Garda è cresciuto di edizione in edizione sia come numero dei complessi partecipanti sia come prestigio. Attualmente è ritenuto uno dei più importanti in Europa, il secondo dopo il World Music Contest (WMC) di Kerkrade (Olanda). Molte sono le bande che ritornano, indice della qualità del concorso e dell'ottima organizzazione affidata all'omonima Associazione Flicorno d'Oro, presieduta da Tiziano Tarolli, in collaborazione con il Corpo Bandistico di Riva del Garda e la Federazione dei Corpi Bandistici della Provincia di Trento. L'appuntamento è già fissato per l'aprile 2017. 

17 marzo 2016