CORPO BANDISTICO 'SASSO ROSSO' DI DIMARO

CORPO BANDISTICO 'SASSO ROSSO' DI DIMARO
Direttore: STANCHINA GIANFRANCO
Presidente: PODETTI MARIANNA
Indirizzo: P.ZZA MADONNA DELLA PACE
38025 DIMARO
Telefono: 3391029490
EMail: marianna.podetti@yahoo.it
Web:

I  primi documenti che testimoniano la nascita della banda di Dimaro risalgono al 1925, anno in cui Udalrico Fantelli, Arcangelo Baggia, Felice Martinelli, Giuseppe Fantelli, Giuseppe Rosati, Giuliano Mochen, Luigi Ramponi, Domenico Albasini e Silvestro Pasquali, diretti da Giuseppe Marinolli, decisero di dar vita al Corpo musicale.
Il primo nucleo di elementi è piuttosto ristretto, dieci in tutto, diventati poi quattordici.
Per il primo concerto viene scelto il giorno dell'Epifania 1925; la banda suona in piazza, dopo aver fatto le prove in casa Bonetti, ed è in grado di presentare un repertorio di marce allegre e di marce religiose.
Con il secondo concerto, tenuto l'8 agosto dello stesso anno, la musica entra definitivamente nella vita del paese. C'è una prima foto che ritrae la compagnia sui prati di Plaucesa, datata 1930.
Al maestro Marinolli subentra Romeo Dell'Eva di Ossana, mentre nel 1927 viene eletto il primo presidente, Arcangelo Baggia. I primi cinque anni sono di assestamento, poi la guerra porta la crisi anche a Dimaro e la banda chiude gli spartiti nel '40 per riprendere a suonare nel '46, quando la direzione musicale torna nelle mani di Giusto Fantelli. E già in quell'anno è in grado di ricevere degnamente il cardinale Ruffini per l'inaugurazione della chiesa di Caldes.
Gli anni Cinquanta sono all'insegna delle innovazioni, vengono inseriti in organico per la prima volta i clarinetti, è varato lo statuto e la banda si intitola "Sasso rosso", in omaggio alla montagna che sovrasta il paese.
L'organico, nel 1968, può contare su 18 elementi che si cimentano in ben sedici occasioni. E sempre più la banda viene consolidando un ruolo di primo piano nel panorama della valle, facendosi interprete di un vasto movimento di incontri culturali con altre formazioni bandistiche.
Il 20 maggio 1982 sarà inaugurata la nuova divisa, l'anno successivo al presidente Vincenzo Iachelini si affianca il maestro Angelo Pangrazzi, che dà un'impronta nuova al repertorio musicale.
I sessant'anni di vita vengono celebrati nel 1985 e per l'avvenimento si è voluto consolidare il rapporto di amicizia con la banda gemellata di Germaringen in Baviera. Nel 1993 il "Sasso Rosso" parteciperà ai festeggiamenti per il trentesimo di fondazione della Federazione dei corpi bandistici.
Nel settembre 1994, dopo undici anni di direzione, il maestro Angelo Pangrazzi lascia la bacchetta al neo diplomato maestro Gianfranco Stanchina e l'anno successivo si celebra il 70° della fondazione. Per l'occasione è invitata la Filarmonica di Laterina (Arezzo), gemellata con la banda di Dimaro.
Nel nutrito carnet, sicuramente l'avvenimento più significativo del '97 può essere considerato il gemellaggio con la città e il Corpo bandistico di Unter-Oberdiessen, in Baviera.