CORPO BANDISTICO DEL COMUNE DI FONDO

CORPO BANDISTICO DEL COMUNE DI FONDO
Direttore: LORENZONI IVAN
Presidente: BERTAGNOLLI PAOLO
Indirizzo: P.ZZA S. GIOVANNI
38013 FONDO
Telefono: 0463830112
EMail: stellacris@katamail .com
Web:

Pur decentrato, già agli inizi del secolo Fondo è aperto ai movimenti culturali dell'epoca, disponibile anche agli apporti esterni, tanto che il primo maestro, Paolo Arnoldi, un giovane con diploma di Conservatorio, verrà addirittura da Cremona. E anche i primi strumenti provengono da Milano, dallo stabilimento Pelitto.
I promotori sono guidati dal farmacista Adolfo Bertagnolli. Sono in pochi ma dotati di grande passione: Bortolo Battisti, Fiorenzo Bertagnolli, Oreste Zambotti, Giovanni Bertagnolli, Bernardino Piz, Marco Piechele.
La banda è nata da poco, nel 1901, e già registra un primo successo guadagnandosi il terzo premio alla festa di S. Vigilio del 1903, dopo un concerto di esordio l'anno prima nel giorno di Pentecoste.
Lo statuto della Società porta il visto di Innsbruck del 12 marzo 1902 e in 29 articoli detta le regole di un'attività che va avanti senza soste fino al 1940. Dopo 39 anni ininterrotti però il gruppo si scioglie e il ritorno avverrà, come succede ovunque, al termine della guerra, nel '45, con il maestro Giovanni Bertagnolli. Una ripresa lenta piuttosto in salita prima di ritrovare il ritmo giusto nell'autunno del '53, grazie a un gruppo di coraggiosi: Giuseppe Calovini, Carlo Battisti, Carlo Bertagnolli, Adolfo Bertol, Oreste Donà.
Subito la banda si distingue al concorso di Trento, per poi svolgere un'attività continua, a scadenze regolari; sul podio per vent'anni Narciso Covi.
Oggi l'organico è composto da 49 elementi ed il livello musicale raggiunto può considerarsi buono, grazie anche alla passione dell'insegnante Franco Sozzi di Lavis, che dirige dal 1976. Presidente è Bruno Graiff, che ricopre l'incarico ininterrottamente dal 1968.
Da ricordare alcuni momenti significativi di questi ultimi anni, come l'inaugurazione della nuova sede nel 1984, la realizzazione delle nuove divise nell'89 e quella del gonfalone nel 1992.