CORPO BANDISTICO DON G. PEDERZINI DI LIZZANA

CORPO BANDISTICO DON G. PEDERZINI DI LIZZANA
Direttore: LOSS ANDREA
Presidente: CHIZZOLA LORENZO
Indirizzo: VIA PANIZZA,34
38068 LIZZANA
Telefono: 349-6874587
EMail: info@bandalizzana.it
Web: www.bandalizzana.it

Settant'anni fa nasceva a Lizzana la Fanfara :

quindici strumenti, acquistati dall'allora parroco Don Giuseppe Pederzini, per altrettanti aspiranti musicisti nella speranza di vederli un giorno sfilare per le vie del paese suonando la gioia, o, talvolta, la tristezza.

L'idea fu accolta con entusiasmo e nonostante le tante difficoltà, non solo di carattere tecnico, il complesso riuscì presto a dare il suo primo concerto.

Il gruppo andò poi via via crescendo in numero e in qualità, finché lo scoppio della seconda guerra mondiale chiamò i giovani musicisti ad imbracciare ben altri strumenti.

Rifondata nel 1946 con il nome di "Corpo Bandistico" l'associazione riprese la sua attività riunendo i vecchi suonatori ed attirando a se nuovi allievi desiderosi di apprendere l'arte musicale. Allora l'insegnamento del solfeggio e dello strumento era affidato al maestro o ai suonatori più anziani, in seguito si cominciò ad organizzare in modo sempre più regolare dei corsi di orientamento musicale che continuano tuttora sotto il patrocinio della Federazione dei Corpi Bandistici della Provincia di Trento.

Nel 1962, per volere dei tanti suonatori che avevano servito la patria nel corpo degli Alpini e del gruppo A.N.A. di Lizzana, nasce all'interno del Corpo Bandistico la "Fanfara Alpina", che si esibisce nelle occasioni in cui è più indicato questo tipo di formazione composta di soli ottoni.

In quegli anni il complesso aveva ormai raggiunto un organico completo, e una certa popolarità che lo portava sempre più frequentemente ad esibirsi anche fuori Provincia.

Poco più tardi, nel 1969, grazie all'idea dell'allora presidente Lucio Garniga, si presenta nel panorama bandistico trentino un'assoluta novità, un affiatato gruppo di majorette, che contribuirà sempre più al successo delle esecuzioni affiancando alla musica esercizi ginnici di squisito gusto artistico.

Nella sua storia più recente il Corpo Bandistico di Lizzana che fra suonatori e majorette conta più di (n) elementi vanta numerose trasferte in svariate località d'Italia e all'estero, dove è sempre stato accolto con calore e simpatia e dove ha saputo portare lo spirito di cordialità ed amicizia che contraddistingue quest'associazione fin dai suoi primi anni di vita.

La banda è stata per molto tempo uno dei mezzi più popolari per la diffusione della musica, infatti, prima che radio e televisione permettessero agli appassionati di tutto il mondo di entrare nei teatri ad ascoltare il suono delle orchestre, erano queste formazioni amatoriali a portare, convenientemente trascritti, i capolavori dei grandi musicisti all'attenzione di tutti.

In questi ultimi anni le bande sono andate invece acquistando sempre più una propria personalità e con la nascita di gruppi professionistici si venuta a creare una letteratura musicale prettamente bandistica di notevole qualità.

Attualmente quindi il repertorio di un complesso di questo tipo raccoglie svariati generi, dalle tradizionali marce, alle trascrizioni di musica classica e leggera, fino a pezzi dal carattere e dai suoni del tutto nuovi creati espressamente per formazioni bandistiche.