BANDA MUSICALE DI PIEVE DI BONO - TRENTO

BANDA MUSICALE DI PIEVE DI BONO - TRENTO
Direttore: ROTA SANDRO
Presidente: PENASA MATTEO
Indirizzo: VIA ROMA, 34
38085 PIEVE DI BONO
Telefono: 329-0179111
EMail: info@bandapievedibono.it
Web: http://www.bandapievedibono.it
Non esiste un documento ufficiale che sancisca la nascita della banda, ma essa è legata ad episodi che narrano di truppe garibaldine contrapposte alla dura difesa austriaca. La data si aggira intorno agli inizi della terza guerra d'indipendenza, 1858-59. Ma gli anni che seguirono, verso la fine del secolo, furono più votati all'emigrazione che alla musica e così è soltanto verso il 1910 che si registrano presenze sporadiche, magari in occasione di eventi importanti, come la visita dell'arciduca Francesco Ferdinando. Sono 19 suonatori che provengono da varie frazioni e ce la mettono tutta, ma la vita è ancora molto difficile e il presidente Raffaele Cis non può che arrendersi soprattutto di fronte alla tensione della guerra, una pausa che durò fino al 1919, quando il maestro Santarelli risalì sul podio, dando l'avvio a tempi abbastanza tranquilli.Bisogna dire tuttavia che ai bandisti la camicia nera dava piuttosto fastidio, tant'è che la banda nel 1935 venne messa a tacere fino al termine della seconda guerra. Allora fu stilato un nuovo statuto, i soci versarono le quote stabilite, il presidente Alfredo Nicolini e il maestro Vittorio Franceschetti siglarono l'avvio del rinnovamento.Il primo grosso impegno fu il 29 agosto 1948, sagra del paese, con un concertone che radunò le bande di Cimego, Roncone, Condino e Tione e riscosse grande successo. Il maestro Agostino Bertini riuscì a infondere entusiasmo e passione per lo studio della musica. In tempi più recenti l'impegno didattico si tradusse nel 1964 nell'istituzione di corsi di orientamento musicale, vivaio indispensabile.Negli anni Sessanta sul ceppo del vecchio corpo musicale era nata la fanfara, che però nel 1966 decide la separazione dalla banda, che prosegue la propria attività sotto la presidenza di Amelio Romanelli e poi di Giorgio Radi. Da ricordare tra l'altro il grosso impegno per un concertone, nel 1975, con la partecipazione di dieci bande.Gli anni Ottanta vedono sempre più radicata la preparazione musicale, che alletta giovani e giovanissimi. Ed è stata una soddisfazione per la banda poter aprire nel 1982 la rassegna dei cori alpini al primo Festival delle Dolomiti a Bolzano. Dopo il concertone del 1987 la Federazione invita il complesso a Trento, nel mese di settembre, per rappresentare le bande giudicariesi alla prima Rassegna provinciale delle bande trentine. Nel 1991 la presidenza passa a Sandro Tagliaferri, accompagnato dal maestro Sandro Rota, che subentra nel '92 al fratello Marcello e firma la partecipazione nel '94 al 1° Concorso provinciale di classificazione per banda.Dal gennaio '98 la banda è presieduta da Sergio Rota e diretta dal maestro Sandro Rota. Dal 2013 il presidente è Matteo Penasa.