CORPO MUSICALE VIGO - DARÈ

CORPO MUSICALE VIGO - DARÈ
Direttore: BATTOCCHI BRUNO
Presidente: DORNA RICCARDO
Indirizzo: VIA 4 NOVEMBRE, 4
38080 VIGO RENDENA
Telefono:
EMail: info@cmvd.it
Web: www.cmvd.it

Nasce nel 1924 per iniziativa di Anselmo Dorna, podestà di Vigo e subito primo maestro della banda, che riesce ad unire le forze dei due Comuni per dar vita ad un unico Corpo musicale. Il debutto avviene nell'agosto del 1925 in occasione della festa del patrono, san Lorenzo. In quel giorno d'estate, intonando la marcia "Monte Grappa", la banda inaugura un'attività musicale che dura da oltre settant'anni, accompagnando i momenti più significativi della vita dei due paesi e delle comunità vicine. La memoria va subito al settembre del '25 con il concerto, uno dei primi della giovane banda, tenuto in occasione della sosta a Vigo del principe ereditario Umberto di Savoia, allora ventunenne, in viaggio da Madonna di Campiglio.
La vita del complesso ha un avvio felice. I primi strumenti vengono acquistati oltre frontiera, in Cecoslovacchia dalla ditta Stowazer, e chi vuole entrare nell'organico deve versare 270 lire, anche a rate, 2 lire al mese. Non poco per anni in cui una giornata di lavoro rendeva 5 lire. L'attività scorre ricca e veloce con feste di paese, cerimonie civili, appuntamenti religiosi. Si ferma soltanto dal 1940 al '45 quando la guerra toglie gli strumenti a molti bandisti, ricambiandoli con fucile ed elmetto.
Ed è di quegli anni, quando il Trentino era sotto il controllo dell'esercito tedesco, un episodio che vede coinvolto l'allora vicepresidente Vittorio Bertini. Il Comune di Vigo riceve nel 1944 l'ordine di inviare all'esercito la lista delle "trombe e dei trombettieri"; gli strumenti sarebbero poi stati consegnati alle autorità militari per motivi bellici. Di questo compito viene incaricato Vittorio Bertini, che raccolse gli strumenti della banda e li nascose in una vecchia casa murandoli all'interno di un forno per il pane. Rividero la luce a guerra finita, quando ripresero a suonare.
La banda era andata a riposo, nel '40, con il maestro Giuseppe de Scarazzini che era subentrato ad Anselmo Dorna nel 1932. Alla ripresa, nel 1946, c'è Eligio Bertini alla direzione. Con lui vengono organizzati i primi corsi serali per allievi, mentre alla collaborazione del maestro Simone Dapreda di Condino si devono le lezioni di musica ai bandisti.
Eligio Bertini diresse il Corpo musicale per 31 anni, dal 1946 al 1977, potenziando l'attività e inaugurando fra l'altro il ciclo dei concerti di valle, i cosiddetti concertoni, che a partire dal 1959 si sono svolti periodicamente nelle Giudicarie. Il secondo si terrà nell'estate del 1972, il terzo nel luglio del 1980, l'ultimo il 13 luglio 1985.
A Eligio Bertini seguono Giovanni Ferrari per due anni, dal 1977 al 1978, poi Silvio Tardivo, maestro della banda per 14 anni, fino al 1992. Quindi Mauro Poli, attuale maestro. Ed è alla sua iniziativa che si deve anche l'istituzione della "bandina" all'interno del Corpo musicale. Un complesso di 15 giovani, ragazzi e ragazze, diretti da Monica Castellani, che muovono i primi passi in attesa di entrare nella banda maggiore. Segno di grande vitalità.
Ricca infine anche la storia dei presidenti. Nel 1924, anno della fondazione, fu eletto alla presidenza Emanuele Stefani. La carica fu poi ricoperta da Marino Terzi, Arturo Pangrazzi, Aurelio Giuseppe Dorna e da Vittorio Bertini che, partito giovanissimo come bandista, divenne nel '38 vicepresidente, fu presidente dal 1978 al 1990 e quindi presidente onorario fino alla sua scomparsa avvenuta nel 1997. A Giorgio Dorna, presidente dal 1990 al 2006 è subentrato Giovanni (Hans) Mattioli.