CORPO MUSICALE SAN GIORGIO VIGOLO VATTARO

CORPO MUSICALE SAN GIORGIO VIGOLO VATTARO
Direttore: COSTA GIOVANNI
Presidente: GASPERINI MAURIZIO
Indirizzo: VIA AL CASTELLO, 14
38049 ALTOPIANO DELLA VIGOLANA
Telefono: 0461848972
EMail: maurizio.gasperini.v@gmail.com
Web:

La prima comparsa della banda sulla scena del paese è avvolta nella nebbia. Riporta una memoria di Sigismondo Bailoni (fu fra i primi fondatori) scritta nel 1958, che in occasione dei 25 anni di sacerdozio di don Urbano Depeder (parroco a Vigolo Vattaro dal 1891 al 1909) venne invitata a far festa la banda di Mattarello. Ciò avrebbe provocato nel paese lo stimolo a dotarsi di una banda propria. Era l'anno 1900. Pertanto, fino a quando una più precisa ricerca o fortunata scoperta documentale non portino maggiori lumi, si è convenuta la nascita o quantomeno l'avvio organizzativo in tale anno.
Certa è invece la presenza della banda il 26 giugno 1903 al concorso di Trento, del quale non si conoscono però i risultati. Un anno di pausa per mancanza di guida musicale e quindi, nel 1905, ripresa con la direzione di Sigismondo Bailoni, presidente Umberto Tamanini. La formazione (note del 1908) è curata da due istruttori: Alfeo Ferrari per i clarinetti e un altro per gli ottoni.
Allo scoppio della guerra gli strumenti vanno al Comune con l'impegno di riaverli alla prima occasione. Quando si ricomincia, nel 1919, pare che la banda, nata come sociale, incontri qualche difficoltà a riproporsi nuovamente tale e la parte meno laica dei bandisti preferisce guardare verso la Parrocchia. Così si va avanti fino al 1926, con la "bandina" intesa come sezione del Circolo S. Giorgio. Presidente è Giovanni Tamanini, maestro il parroco mons. Luigi Benazzoli.
Aneddoti e annotazioni su un quaderno portano la storia fino al 1941, quando la guerra mette la parola fine. Si comincia a riparlarne nel '45 e da questo momento gli eventi si fanno più precisi pur se l'attività non è però tanto intensa fino al 1973, anno della rinascita definitiva. È la giornata delle cresime, alla presenza dell'arcivescovo.
Nello stesso anno cominciano i corsi per allievi. Nel '75 viene stilato lo Statuto. Dopo una breve pausa di riorganizzazione nel 1982, si riprende con un organico di circa 30 suonatori, mentre corsi di ottoni, ance, percussioni e teoria completano la formazione.
S'iniziano pure le collaborazioni con altre bande: con quella di Trento in particolare, nelle cui file sono impegnati una decina di suonatori vigolani; con la banda di Caldonazzo, con la quale è sempre in atto un interscambio di suonatori; con quella di Vezzano, grazie alla collaborazione tra maestri.
Nella primavera 1986 (presidente Erminio Tamanini) viene ammodernata la vecchia sede presso i locali della canonica, mentre l'anno seguente, con l'apporto di tutte le famiglie del paese, sono acquistate le prime divise. E sempre nel 1987 viene proposto per la prima volta il concerto di Natale, che ormai si ripete ogni anno. La Banda partecipa ai concerti di valle dei Corpi musicali dell'Alta Valsugana e in un paio di occasioni si esibisce in piazza Duomo a Trento.
Nel 1991, su iniziativa del M° Maurizio Bailoni e con l'adesione di alcuni ragazzi, nasce il Gruppo giovanile, la bandina, che a partire dal 1996 parteciperà alla manifestazione "A tutta banda" di Pergine. Toccherà proprio a Vigolo (presidente Carlo Bianchini), nel 1996, ospitare la 15.ma Rassegna bandistica della Valsugana, mentre in occasione della festa di S. Cecilia del 1997, con l'approvazione delle modifiche allo Statuto, si acclama a presidente onorario Riccardo Bailoni, presente negli organici delle bande trentine dal 1925.
Nel 2000 (presidente Giacomelli Marino), il Corpo Musicale festeggia il centenario di fondazione con nuove divise, la realizzazione di un libro, del primo CD e l'allestimento di una mostra con strumenti, documentii originali, foto e oggetti della propria lunga storia. Ed è pure il debutto di un simpatico gruppo di majorettes sotto la guida di Cinzia Rigotti.
Sul finire dell'anno inizia la direzione artistica del Maestro Giovanni Costa, condiviso con il Corpo Bandistico di Caldonazzo.
Dopo il centenario, la Banda (presidente Bortolameotti Chiara a cui subentra Claudio Zamboni), è proiettata oltre i consueti ambiti locali con uscite di un certo impegno. Fra tante, citiamo le più significative. Nel maggio del 2002 avviene la trasferta a Roma per la canonizzazione di santa Madre Paolina con tenuta di concerto in piazza S. Pietro. Prima santa del Brasile e del Trentino essa (al secolo Amabile Visintainer) è nata a Vigolo Vattaro il 12 dicembre 1865, emigrata in Brasile nel 1875 con la propria famiglia, assieme a molte altre oppresse dalla miseria.
Nel settembre dello stesso anno si partecipa al Festival Bandistico "Azzurra Lorenzoni" organizzato dal Comune di Asciano (SI). L'anno successivo si va a Praga per la 4^ Maratona delle Bande musicali; nel 2004 a Norimberga per la 34^ edizione della "Altstadt Fest". Ed è pure l'anno di ingresso nella nuova e spaziosa sede presso la Scuola dell'infanzia. Nel maggio 2006 è la volta di Vienna con relativo concerto d'onore a palazzo Schoenbrunn nel contesto delle celebrazioni per il 250° della nascita di W.A. Mozart.
Dal 2007 è presidente Ettore Fontana. Al concerto di Natale del 2008, la Banda si presenta con le nuove divise color rosso amaranto. S'intensifica l'attività concertistica ovunque, mentre una costante promozione bandistica nelle scuole e nei paesi vicini fa crescere gradualmente il numero degli allievi.
Nel 2010 si festeggia il 110° anniversario di fondazione con una rassegna di bande ospiti (Caldonazzo, Levico e Pergine) ed una tournée concertistica estiva in tutti i paesi dell'Altopiano della Vigolana. La calda estate musicale del 110° si conclude a Riva del Garda con uno splendido e indimenticabile concerto.
Il 30 agosto 2011 è calorosamente accolta la "Banda Musical Padre Sabbatini" di Nova Trento (Brasile SC) in visita al paese natale di santa Paolina ed altri del Trentino, nonchè invitata speciale alla festa del 60° di fondazione della Federazione (4/09/2011). br>